Lavorare con Disabili

Lavorare con i disabili vuol dire pensare all’altro. Prendersene cura nel migliore dei modi, stimolarlo alla relazione e a tutto ciò che possa aiutare la crescita delle sue capacità, portando ad un profondo senso di gratificazione. Più in generale, significa mettere in discussione tutto ciò che noi diamo per scontato nel quotidiano. Serve quindi una forte propensione personale per dedicarsi all’assistenza ai disabili.

Lavorare con i disabili non può comunque prescindere dall’apprendere quelle competenze necessarie per essere accanto alle persone con sicurezza e professionalità. Che si tratti di disabilità fisica o mentale, comunque il comun denominatore per lavorare con i disabili in modo efficace è quello di vestire i panni del nostro assistito e seguirlo in ogni momento.

Potrebbe interessarti: Assistente turistico per Disabili

Ma l’assistenza ai disabili non può e non deve limitarsi all’aiuto nello svolgimento delle attività quotidiane, come il cambiarsi, lo spostarsi, l’andare in bagno: deve essere di più, deve essere uno stimolo. E per esserlo è necessario un percorso formativo che insegni a cogliere i bisogni nel senso più ampio, a volte appena accennati, e che offra gli strumenti per rispondervi nel modo più adeguato.

Lavorare con i disabili è una vocazione che oltre al cuore richiede braccia e testa, e un’attenzione continua nei confronti della persona che si ha vicino e che bisogna accompagnare.